gigi morello

“Ma sei parente di Joe Morello?” Questa la domanda che il Presidente di GM Drum School, il didatta e batterista torinese Gigi Morello si è sentito ripetere nell’arco dei quasi 30 anni della sua carriera musicale e didattica sin dal sul primo maestro, Giorgio Gandino, quando Gigi aveva solo 16 anni. “Purtroppo no!” la risposta di Gigi, una risposta che lo ha portato ad apprezzare e stimare l’illustre omonimo, fuoriclasse della batteria internazionale.

Joe Morello, noto didatta della batteria internazionale e batterista storico di Dave Brubeck (con il quale ha registrato brani immortali della storia del Jazz quali “Take Five”) si spegneva il 12 marzo 2011 a 82 anni lasciando un segno nella storia della musica e ancor più nella storia della didattica della batteria, avendo creato diversi metodi didattici ancora oggi una pietra miliare per l’apprendimento dell’arte di questo strumento.

Mesi prima della scomparsa di Joe, Gigi aveva cercato di intercedere presso gli amici Didatti di Livello internazionale Sergio Bellotti e Dom Famularo per potere avere un piccolo posticino nella densa agenda didattica di Joe Morello e potere studiare con lui in America, anche solamente per andare da lui e dirgli “sono fiero di avere il tuo stesso cognome”. Il Maestro insegnava solamente a persone selezionate, con una lunga lista d’attesa.
La risposta di Dom Famularo, massimo esponente della didattica a livello internazionale e amico personale di Joe Morello è stata: “Joe non sta molto bene, per il momento non sta insegnando.”

Dopo alcuni mesi la triste notizia.

Da qui è nata l’idea di un tributo al grande Musicista scomparso, un evento ad ingresso libero dove alcuni dei migliori batteristi Italiani potessero esibirsi in un concerto unico, per dare un tributo ad un grande musicista Italo Americano.
Mesi di lavoro per trovare il luogo, una location degna di un tributo di alto livello per una persona di alto livello, l’invito di musicisti sensibili da tutta Italia che condividessero il rispetto per questo grande musicista, la ricerca di sponsor che finanziassero le logistiche in modo che questo tributo fosse completamente gratuito, senza interessi lucrativi di alcun genere.

Poi la pubblicità il 2000 manifesti, la pubblicità su internet, i comunicati stampa, il coinvolgimento personale di personalità del campo delle Istituzioni, della cultura, dello spettacolo, perché questo tributo avesse la risonanza di un grande ultimo saluto ed un ringraziamento per quello che questo grande uomo ci ha lasciato.

L’EVENTO

L’evento si svolgerà Domenica 29 Maggio 2011, dalle ore 10 alle ore 23, presso la splendida Basilica di Superga di Torino, sede delle tombe dei Reali D’Italia.

L’evento vedrà la partecipazione di alcuni dei migliori musicisti e didatti Italiani e verrà presentato oltre che da Gigi Morello, ideatore della manifestazione, dal didatta internazionale Sergio Bellotti, italo-americano e docente presso il Berklee Music College of Boston e da una Madrina d’eccezione, la nota presentatrice di Sky Barbara Castellani coaudivata da Mirella Rocca, personaggio di spicco della Movida Torinese.

All’evento oltre alla partecipazione fisica di moltissime Celebrità di ogni campo sarà presente la partecipazione virtuale di Diversi artisti internazionali, in primis Dom Famularo, che per l’occasione ha girato un video inedito per la proiezione in esclusiva all’evento, più diverse altre testimonianze Video e per iscritto, di Artisti Internazionali che non potendo presenziare di persona, hanno inviato il proprio tributo digitale.

L’evento è reso possibile e finanziato dalla sensibilità dimostrata da sponsor quali:

GM DRUM SCHOOL
RVS srl
MAESTRO RISTORANTE CATERING
PARTESA
COPOTECH S.A.S
TRENTA DENARIA OSTARIA PIZZERIA
TRE TAU ENGINEERING
MAGAZZINO MUSICALE DI MERULA
C.S.F. DI VACCARO FRANCESCO
GRUPPO IDEA IMMOBILIARE
RINGOMUSIC
GRUPPO IDEA IMMOBILIARE
VIBE DRUM

SI RINGRAZIANO INOLTRE DI CUORE LE PERSONE CHE PIU’ HANNO CONTIBUITO ALLA RIUSCITA ORGANIZZATIVA DI QUESTO EVENTO, IN PARTICOLARE LO STAFF DELLA GM DRUM SCHOOL CON PARTICOLARE NOTA A ENRICO CAMPO E TONY RICCIARDI

La ditta Vibe Drum inoltre ha creato un Rullante commemorativo dell’evento, Bianco con Meccaniche Dorate, che verrà firmato da tutti gli artisti che parteciperanno all’evento e inviato alla Vedova di Joe, insieme alla somma raccolta per lei da parte delle persone generose che vorranno partecipare.

LISTA DEGLI ARTISTI CHE SI ESIBIRANNO

TONY ARCO
ANDREA BECCARO
LUCIANO BECCIA
CARLO BELLOTTI
SERGIO BELLOTTI
CARLO BERNARDINELLO
ELVIN BETTI
MARCO BRIATORE
CARLO CANNAROZZO
FURIO CHIRICO
CRISTIANO CORAGGIO
IACOPO CORETTI
LEONARDO DE LORENZO
LUCREZIO DE SETA
IGOR DEZUTTO
FRANCESCO DI BATTISTA
GAETANO FASANO
GIANLUCA FUIANO
MAURO GATTO
GIANNI INSALATA
GIULIA LAZZARINO
RICCARDO LOMBARDO
ALESSANDRO LOMBARDO
“MAMAGARI” M. GARIMANNO M. RIVAGLI
CARLOS MAN
GIGI MORELLO
ROLANDO NESTA
MICHELE OSTO
FEDERICO PAULOVICH
GIANPAOLO PETRINI
ALEX PICCIAU
ELISA PILOTTI
FLAVIO PIOVANO
MANUEL PROTA
RAMON ROSSI
ANDREA RUFFATO
ROBERTO RUFFATO
MASSIMO RUSSO
GILSON SILVEIRA
LUCA TUROLLA
MARCO VOLPE

LINK DELL’EVENTO:

MANIFESTO AD ALTA RISOLUZIONE:
http://www.gigimorello.com/joeevent.jpg

MANIFESTO A BASSA RISOLUZIONE
http://www.gigimorello.com/joeeventlow.jpg

PRESENTAZIONE DELL’EVENTO
http://www.gigimorello.com/joe/

COMUNICATO STAMPA ITALIANO

http://www.gigimorello.com/comunicatostampajoe.pdf

COMUNICATO STAMPA IN INGLESE

CONTATTI UTILI

Mail
info@gmdrumschool.com

telefonico (x Urgenze)
3393875567

Cos’è un uomo?

Qualche sprovveduto in fretta e furia potrebbe rispondere “un essere vivente con due gambe e due braccia”, ma sbaglierebbe in pieno nel descrivere il personaggio che abbiamo deciso di presentare pubblicamente oggi.

Infatti Mr Tulio Fuzato non ha le gambe, gli sono state amputate dopo un terribile incidente. Ma questo non toglie il nostro amico Tulio dalla categoria del genere umano, anzi, fa emergere quello che è importante in un “Uomo” con la U maiuscola, L’amore la dedizione e la costanza verso i proprio sogni, che continuano nonostante qualsiasi avversità, la prova di fatto che una persona non è solo un involucro di carne e di ossa, ma un essere che trascende il mondo fisico e che piega le difficoltà della vita, combattendo e vincendo, superando gli ostacoli senza arrendersi.

Mai.

Un esempio per tutti noi che nella battaglia della vita a volte ci consideriamo sconfitti ancora prima di avere cercato di lottare, e pensiamo di non poter vincere. Grazie a Tulio per averci dimostrato con i fatti che tutto è possibile quando si vuole veramente qualcosa.

Questo articolo è dedicato al nostro caro amico e allievo della Drum School Tony Ricciardi. Tony si è rotto una spalla tre settimane fà durante un incidente e piangeva come un bimbo alla sola idea di non riuscire a suonare più la batteria come una volta. Per fortuna la sua frattura non ha complicazioni secondo i medici, e guarirà consentendogli di suonare la batteria dopo la riabilitazione. Ti siamo vicini Tony, il tuo amore per la musica renderà tutto possibile.

Gigi Morello

INTERVISTA A MR TULIO FUZATO
DI FRANCESCO BALZARRO

Di origini Italiane Tulio cresce a Rio de Janeiro e si sposta in America per laurearsi nella più prestigiosa università del mondo, Harvard. La passione della batteria non fà che crescere nell’arco degli anni e, dopo il terribile incidente che lo porterà all’amputazione degli arti, gli consentirà di continuare a Vivere, e Vivendo con le V maiuscole lascia un segno come un esempio per tutti noi, non solo noi batteristi, ma NOI uomini e donne come viaggiatori sulla strada della Vita.

Abbiamo deciso di Intervistarlo e Mr Fuzato ha gentilmente acconsentito a dedicarci un po’ del suo tempo.

1) Quando è nata la passione per la musica e per la batteria?

Vengo da una famiglia di musicisti, mio nonno suonava la fisarmonica in sala da ballo, mio padre suonava la chitarra e mia madre cantava.

Ho imparato qualcosa sulla teoria musicale, sull’armonia e ho iniziato a suonare la chitarra e la tastiera, quando avevo 15 anni (1972)

Sono un autodidatta che è diventato professionista nel 1980 suonando in locali notturni e lavorando in studi di registrazione.

Da quel giorno non ho mai abbandonato il posto di batterista.

Poi ho incontrato la batteria! E fu per caso, andando a vedere suonare dei miei amici, che ho messo mano su una batteria, il batterista mi ha detto che potevo provare a metterci le mani sopra e da lì è iniziato tutto.

2) Dopo l’amputazione è rinata subito la voglia di suonare?

Nel 2003 ero al culmine della mia carriera  dopo aver trovato il mio amico Jan Dumée Ex-FOCUS. Ho subito l’incidente che ha causato l’amputazione delle mie gambe. Dopo la riabilitazione sono stato portato da amici a un concerto di beneficenza in mio onore! E  ha riacceso la voglia di suonare. Così, dopo l’innesto delle protesi ho deciso di sedermi alla batteria  con le gambe meccaniche anche se con un sacco di dolore e sforzo fisico. Nel corso del tempo il dolore si trasforma in piacere e il cervello memorizza la posizione delle gambe sui pedali …….. Insomma, sono miracolosamente tornato a suonare!

3) C’è stato qualcosa o qualcuno, a parte la musica, che ti ha aiutato?

Sì! Dio mi ha mostrato la strada! E gli angeli in forma umana (famiglia, amici, band) che sono stati mandati da me, rendendo possibile il sogno di tornare a suonare.
Ma il fattore decisivo è che la mia volontà di vivere incredibile, che mi ha permesso di non rinunciare, in nessun caso, alla musica.

4) Parliamo della tua grande forza di volontà: è sempre stata costante o hai avuto dei momenti dove non aversti voluto più suonare?

Ho avuto la depressione dopo che ho visto le mie gambe amputate ed ero molto malato.
Ho lentamente dovuto accettare le nuove condizioni e abituarmi a seguire questa nuova dimensione. Non c’era altro modo.
O mi arrabbiavo e basta o accettavo la sfida. Ho accettato la sfida.
Con il tempo e la vicinanza alla batteria, mi sono reso conto che con una certa abilità potevo gestire i pedali e suonare, almeno in un modo semplice e riduttivo, ma a causa del mio temperamento e della mia determinazione sono riuscito a evolvere in due anni di pratica ed e sono riuscito a dominare la Cassa e Hi-Hat in modo soddisfacente e che impressonava, di fatto, anche i più scettici.

5) Questa tua grandissima Determinazione per la continuare a suonare è stata di esempio ad altre persone nella tua situazione?

Nell’istituzione in cui sono stato riabilitato: – ABBR – Rio de Janeiro – Brasile, ho abbattuto tutte le aspettative in termini di struttura fisica e forza di volontà in mezzo a più di 50 amputati.
Nell’ambito di tale istituzione ho cominciato a tenere conferenze per incoraggiare altri amputati a seguire il mio esempio e non accontentarsi di essere ancora in piedi, si può fare di più.
Nel dicembre 2007 ho fatto un concerto di beneficenza con la membrane band (una band di musicisti disabili) e da lì sono diventato una sorta di consulente o mascotte della casa.
Partecipo anche a moltissimi eventi di beneficenza per disabili. Ho finalmente aiutato molte persone, erano senza speranze nella vita dopo la perdita di un arto!

6) Messaggio per gli amici.

Non mollare mai il tuo sogno!

Non li trattenere, non si fermano! mai!

Credete in voi stessi, perché si può superare qualsiasi cosa!

utilizza al meglio tutte le risorse possibili e tutto ciè che c’è intorno a te ……

Credi! Sarai felice ………

Dio è buono ……

Ringrazio GM Drum School x  le domande poste con amore

Tulio Fuzato

tulio.fuzato@gmail.com

Francesco Balzarro
Press Director GM Drum School

titolo: DRUMSLABAT 2011
data: sabato 26 febbraio 2011 dalle ore 15 alle ore 18
luogo: Casa Pozzi, Sede Banda Musicale di Portacomaro, Portacomaro (At)
docenti: Gigi Morello Sara Malandrone Naike Musso
Organizzata dal Direttore GM per Asti Ms Sara Malandrone in coordinazione con Luca Careglio, la masterclass sarà tenuta nell’arco di 3 ore, a partire dalle ore 15, seguirà un rinfresco. La masterclass tratterà di argomenti Tecnici e stilistici, che verranno ampiamente dimostrati e sviluppati dagli insegnanti.
Per info: asti@gmdrumschool.com

gigi-naike-sara-volantino

gigi-sardegna-volantino1

GM Drumschool Sardegna e Bateras Beat presentano:

Mr. GIGI MORELLO MASTERCLASS – Sabato 22 Gennaio 2011
@Foxi Studio (Quartu) inizio ore 16:00

Verranno trattati i seguenti argomenti:

  • la teoria della tecnica

  • tecniche fondamentali di mani: polso, dita, polso e dita in relazione alla tecnica di Krupa e al Freestroke di Gladstone

  • principi di base della Moeller, Upstroke e Dowstroke, teoria degli accenti e la relazione con la Moeller.

  • Evoluzione del Freestroke -la Push Pull

  • Johnny Rabb e la Freehand Tecnique

  • La tecnica heel toe contrapposta a heel up e al colpo singolo di piede

Circa 3 ore di masterclass in due tranche di 1,5 ore.

Sarà anche possibile fare lezioni private con Mr. Morello Domenica 23 gennaio.
Per informazioni sardegna@gmdrumschool.com

img_3804
img_3796
img_3773
img_3741
Il 14 Novembre si è tenuto a Torino un evento unico nel suo genere! Più di 84 batteristi hanno partecipato alla Turin Marathon come “supporto” agli atleti impegnati nella maratona. L’iniziativa è partita dalla Gm DrumS chool di Torino per poi collaborare con le altre scuole di batteria nazionali, accademie quali Lizard, Accademia di Musica Moderna National School, Percstudio, Professional Drum si sono unite assieme a molti altri batteristi indipendenti per questo grande momento storico! Difatti non è mai successo nella storia che così tanti batteristi fossero riuniti per un evento sportivo, una vera è propria maratona anche per i batteristi che hanno suonato ininterrottamente. Il tutto è stato preceduto il 13 novembre dalla presentazione dei batteristi e delle scuole in Piazza San Carlo. I 5 docenti coordinatori: Gigi Morello, Gianluca Fuiano, Franco Rossi, Luciano Beccia e Gianpaolo Petrini, si sono posizionati al centro di un vero e proprio anfiteatro di batteristi, dopo un breve assolo di ciascuno dei maestri, tutti e batteristi (e la piazza intera), hanno iniziato a suonare e cantare la storica We Will Rock You, una vera e propria scarica di adrenalina! Sono stati contati 102 Batteristi partecipanti alla performance.
Il 14 si è svolto l’evento vero proprio, un batterista è stato posizionato ogni 500 metri del percorso (42 KM e 150 metri) pronto e attivo nel dare groove e tempo ai maratoneti. La risposta del pubblico? Più che positiva, molti atleti si sono complimentati durante la maratona applaudendo e ringraziando i musicisti per l’aiuto, difatti molti maratoneti un po’ provati hanno apprezzato questa scarica di groove che gli ha consentito di recuperare il ritmo. Insomma, è stato un successo in tutto e per tutto e qualcosa ci dice che il prossimo anno saremo di nuovo pronti e scattanti e, chissà, magari correremo anche noi.
Alla Prossima!
Francesco Balzarro
Direttore Ufficio Stampa GM Drum School

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

turin-marathon-2010

Ieri 6 novembre 2010, presso l’headquarter nazionale GM Drum School si è svolta la riunione organizzativa dell’evento “84 BATTERISTI alla Turin Marathon 2010”.

La maratona che prevede un’affluenza di più di 25000 partecipanti si svolgerà su di un percorso lungo 42 km, e ad ogni 500 metri del percorso un batterista inciterà e spronerà i corridori con ritmi intriganti.

Alla riunione erano presenti l’organizzatore della maratona Alex Bianchi, il Presidente Nazionale della GM Drum School Gigi Morello, il responsabile nazionale della sezione batteria della Lizard Gianluca Fuiano, il rappresentante della AMM National School Simone Franchino e il Presidente del Professional Drum Gianpaolo Petrini.

Dopo che Mr Bianchi ha illustrato il percorso e i punti chiave che rendono la Turin Marathon un evento unico al mondo, come unica al mondo è la partecipazione di 84 batteristi lungo il percorso, si è parlato dell’organizzazione dello stesso.

Il giorno prima, sabato 13 novembre 2010 alle ore 16, in Piazza San Carlo, davanti alle autorità e alle telecamere della Rai e di altre TV i batteristi si esibiranno in una performance d’ensemble, capitananti dai massimi esponenti della didattica percussiva del Piemonte e d’Italia che si esibiranno in una breve performance stilistica. Accompagneranno i batteristi in un un’esibizione percussivo-canora le splendide voci di alcuni studenti dell’Associazione Culturale Art’Es diretti dalla nota insegnante di Canto e Vocal Coach Torinese Ms Federica Gili.

Il giorno seguente, il giorno della Turin Marathon, sempre sotto i riflettori di stampa,TV nazionale e internazionale, i batteristi si distribuiranno lungo il percorso, scandendo il tempo e incitando i 25 mila partecipanti alla maratona.

DA RICORDARE, PER CHI VOLESSE ANCORA PARTECIPARE I BATTERISTI POSSONO ESSERE PIU’ DI 84, QUINDI LA TUA PARTECIPAZIONE E’ ANCORA POSSIBILE, REQUISITO MINIMO: RIUSCIRE A TENERE ALMENO UN RITMO IN 4/4.

APPUNTAMENTO PER LE PROVE DELL’ENSEMBLE DI PIAZZA SAN CARLO: HEADQUARTER NAZIONALE GM DRUM SCHOOL VIA VALPRATO 68, VENERDI’ 12 NOVEMBRE 2010, DALLE ORE 22 ALLE ORE 24. AL TERMINE DELLA RIUNIONE VERRANNO ASSEGNATE LE POSTAZIONI DOVE OGNI BATTERISTA SUONERA’ ALLA TURIN MARATHON

APPUNTAMENTO PER LO SPETTACOLO IN PIAZZA SAN CARLO: SABATO 13 NOVEMBRE ORE 15, DA PORTARE, GRANCASSA HI HAT E RULLANTE E PIATTO E TAPPETINO DA PIAZZARE SOTTO ALLA BATTERIA, NIENTE DI PIU’. LO SPETTACOLO SI SVOLGERA’ ANCHE IN CASO DI MALTEMPO

APPUNTAMENTO PER LA TURIN MARATHON: DOMENICA 14 DICEMBRE NEI POSTI ASSEGNATI AI SINGOLI BATTERISTI, ORE 8 E 30. DA PORTARE, GRANCASSA HI HAT E RULLANTE E PIATTO E TAPPETINO DA PIAZZARE SOTTO ALLA BATTERIA, ABITI SPORTIVI MA CALDI, LA DURATA DELLA PRESENZA NECESSARIA E’ DI CIRCA 4 ORE.

UN NUMERO LIMITATO DI STRUMENTI VERRANNO PRESTATI PREVIA CAUZIONE DAL NAGOZIO DI BATTERIE SPECIALIZZATO “RINGOMUSIC” DI VIA VIVERONE 3, TORINO

Ecco le foto della riunione organizzativa.
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

turin-maraton

EVENTO UNICO AL MONDO MAI REALIZZATO PRIMA. 84 BATTERISTI CHE DANNO IL RITMO AI CORRIDORI DELLA TURIN MARATHON, MARATONA ORMAI DIVENUTA NOTA A LIVELLO INTERNAZIONALE.

Organizzato dalla GM Drum School e con la partecipazione delle più prestigiose scuole di Batteria del territorio torinese quali la Lizard, il PercStudio, l’Accademia Musica Moderna National School e Professional Drum, includerà batteristi di tutte le età e genere musicale.

Nell’arco dei 42 KM del percorso della Turin Marathon che si svolgerà a Torino Domenica 14 Novembre 2010, 84 batteristi muniti di soli Cassa Hi Hat Rullante e Piatto accompagneranno con i loro ritmi l’andamento dei corridori.

Nel pomeriggio del giorno prima sul palco in piazza San Carlo, alla presentazione dell’Evento davanti alle Autorità si esibiranno insieme in una performance legata al tema della Corsa i Direttori Nazionali della GM Drum School Gigi Morello, della Lizard Gianluca Fuiano, dell’Accademia Musica Moderna National School Franco Rossi con il Direttore Piemontese Furio Chirico, il Direttore del Percstudio Giorgio Gandino e il Direttore del “Professional Drum” Gianpaolo Petrini. E’ prevista anche una breve esibizione percussiva dei batteristi che accompagneranno la maratona, a ritmo di mani battute e piedi sul palco.

CHI FOSSE UN BATTERISTA E VOLESSE PARTECIPARE POTRA’ PRESENTARSI ALLE 15 E 30 AL NETWORK HQ GM DRUM SCHOOL IL VIA VALPRATO 68, ALLE ORE 15 E 30 DI SABATO 6 NOVEMBRE 2010. NELLA RIUNIONE SI SPIEGHERANNO LE REGOLE E LE COMPETENZE.

Dal 30 Agosto al 2 Settembre 2010 si svolgerà a Villafranca D’Asti il Laboratorio Strumentale e Teorico “Rocklab”.
Da non confondere con la nota struttura musicale “Rocklab”, situata in Strada Altessano a Torino, il Laboratorio Musicale Rocklab si propone di insegnare in 4 giornate dense di musica le nozioni di base e rudimenti pratici per rendere familiare questo genere anche ai neofiti, e non solo a titolo informativo, ma anche per imparare a ricreare le caratteristiche che la rendono tale.

Organizzata da Aldo Sardo, Franca Matelli, Lidia Genta e dal nostro Direttore Didattico per Asti Sara Malandrone, includerà diverse clinic di Chitarra, Basso, Voce, Tastiere e Batteria, tra le quali la clinic di Batteria del Nostro Direttore Didattico Nazionale Gigi Morello e una clinic di Sara Malandrone, più improntata sulla Teoria e sull’analisi percussiva.

Sara Malandrone e Gigi Morello al Music School Village di Villadeati (AL)

Sara Malandrone e Gigi Morello al Music School Village di Villadeati (AL)


Con il Patrocinio della Provincia di Asti e della Comunità Collinare Valtriversa, la manifestazione sarà aperta a tutti i musicisti o semplici appassionati di musica tra i 15 e i 35 anni di età, residenti nei comuni della Comunità Collinare Valtriversa.

rocklab-villafranca

Terza edizione
image00140 Gradi all’ombra e un vento che non farebbe nemmeno far vibrare una delle 60 vele di un galeone Veneziano in bonaccia non hanno impedito ad un folto gruppo di appassionati del settore di gustare al pieno la terza edizione del Percussion & Drum Day Show .
Organizzata  dall’associazione Agorà (Luigina Zin, Presidente con il valido aiuto di Silvia Gallo e Graziano), e con la direzione artistica di un effervescente ed iperattivo Michele Osto, questa edizione ha trovato luogo in un paesino vicino a Padova, precisamente a Camposampiero, Sabato 17 luglio 2010.
Sotto un grande tendone si sono riuniti diversi espositori di Strumenti Musicali, supportati da artisti e dimostratori che hanno reso l’intera manifestazione valida ed interessante anche per i non addetti ai lavori. Numerose le jam tra batteristi, tra batteristi e percussionisti, il tutto mettendo in risalto il clima estremamente amichevole e non competitivo tra gli artisti e i marchi creato con maestria dall’onnipresente Michele Osto, patron della manifestazione, nonché abile e poliedrico batterista-percussionista.
image004
Se pensate ad un Patron in giacca e cravatta che impartisce ordini a destra e a manca, con un frustino dicendo “avanti abbiamo 3 minuti MUOVETEVI” o “quella batteria deve stare più al centro SPOSTALA!” avete proprio mancato il segno.
Il nostro Michele si è fatto coinvolgere nelle jam passando dal tamburo, al djembe, al semplice timpano quando le batterie erano già occupate da altri sfegatati. Amore per la percussione necessario per potere realizzare un evento di questa portata e uscirne sudato, anzi zuppo, ma con il sorrisone sulle labbra e la voglia di ricominciare ad organizzare la quarta edizione prima ancora che la terza fosse giunta al termine.
E ci vuole amore e dedizione per coinvolgere comuni, sponsor, autorità locali, e diversi marchi musicali e numerosi artisti sotto un unico stendardo (purtroppo immobile per la mancanza assoluta di vento).
Alla manifestazione erano presenti espositori delle Marche Vibe Drum, Woodrums, Rotodrums di Riccardo Martinazzi, Esse Music Store con Yamaha batterie elettroniche e Csm Italia di Savino Carbone (inventore del noto pedale magnetico, senza molla).
Sul palco dalla mattina alla sera si sono esibiti numerosi artisti ed endorsers delle marche presenti alla manifestazione.
image005Mauro Gatto si esibisce con un set minimale e con ritmi serrati, e intriganti.
image008image010Enrico Fabris, Marco Galiazzo e Paolo Marconutria si sono esibiti in un trio per batterie Woodrums dove i tre giovani artisti si sono alternati elegantemente mettendo in risalto le loro diverse personalità musicali pur rimanendo amalgamati insieme al servizio del groove.
gigiramonPer Vibe Drum di Paolo Zuffi si sono esibiti e hanno tenuto una clinic didattica Ramon Rossi e Gigi Morello, click, suddivisioni ritmiche, rock e funk d’autore per Ramon e Freehand, tecniche avanzate di mani, New R&B e Drum and Bass per Gigi.
Poi la batterie del futuro Rotodrums di Riccardo Martinazzi, assolutamente innovative nel loro genere, vengono dimostrate prima dallo stesso Martinazzi che dimostra di non essere solo un costruttore di Batterie ma un Musicista, e poi da un gruppo di endorsers amici ed tra i quali il nostro Michele Osto.image013
E’ il momento del primo dei due ospiti della giornata, la clinic di uno dei più noti didatti e professionisti a livello italiano e internazionale:
Davide Ragazzoni (batterista di Angelo Branduardi, Patty Bravo, altri). Si è esibito dimostrando la batteria elettronica Yamaha con riferimenti stilistici e di tecnica che tra le righe hanno dato agli ascoltatori delle chicche di sapienza aquisita durante anni di esperienza acquisita suonando di tutto, con tutti e in qualsiasi situazione live e in studio. image015
image017Il Maestro Ragazzoni colpisce anche con la sua esperienza didattica quando con l’ausilio di una semplice parola, riesce a fare suonare un tempo in quattro quarti alla simpatica conduttrice della manifestazione, Loredana Forleo, speaker di Radio Genius e presentatrice ufficiale del Padova Pride Village. ottima presentatrice, ma completamente a digiuno (almeno fino a che ha passato 5 minuti con il Maestro Ragazzoni) di batterie, piatti e ritmi in 4/4.
E’ il momento delle percussioni e apre letteralmente le danze la Stolfo Percussioni arabe esibendo una bravissima ballerina di Danza del ventre accompagnata dalle percussioni etniche.
Poi è il Drum Circle capitanato da Michele Osto e le esibizioni percussive dei bravi  Devis Scattolin, Falillou Seck, Paolo Borghi, Lucien Caselli, Fabio Berto.image019image021
Il secondo ospite d’eccezione è Raquy Danziger, image024
considerata una delle percussioniste più brave al mondo nel settore delle percussioni mediorientali. Ospite per la prima volta in Italia e in esclusiva europea alla terza edizione del Percussion e Drum Day Show.
Un ringraziamento speciale per l’aiuto e il supporto alla buona riuscita della manifestazione và all’Accademia Filarmonica di Camposampiero, dall’associazione Noi famiglie padovane contro l’emarginazione, Comitato Straelle, L’associazione “ali sul graticolato” aviosuperfice, dall’associazione “sala prove straelle” e dalla pro loco di Camposampiero.

Ricevi Newsletter

seguici sui social
Archivio